Vota il Ristorante e vinci il Vino

  • Wide (default)
  • Fluid
  • Narrow
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L’ombra che conta - Abamo Terme

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Una romantica domenica ad Abano per un bagno termale, poi l’incognita del dove pranzare. Vicino al Duomo, mio marito scorge l’indicazione di un’enoteca- spuncetteria. Questo termine dialettale ci fa sorridere, in più il locale già dall’esterno “conta”… diversi supporti quali sono i pallet trasformati in tavoli, dove fare gustosi spunciotti con arancini e sorseggiando vino all’ombra. Veniamo accolti con piacere poi invitati ad accomodarci al vecchio bancone da falegname con sgabelli, oppure al tavolo piccino picciò nella saletta. Scegliamo il tavolino che “conta” due comode sedie. Siamo attorniati da bottiglie e scrigni di case vinicole trasformati in mensole. Una bacheca serba una raccolta di cavatappi ma “conta” poco se non viene appesa. Colui che “conta” ha tra le mani una bottiglia, è celata da una borsa refrigerante ma intravedo il logo fuso nel vetro (!) è un Grand Cru Rapitalà, ideale per i crostini al salmone affumicato con burro francese A.O.P. presenti nel menu. In un angolo della sala, una vecchia damigiana offre sentore d’ebbrezza a bambini curiosi che si strofinano il naso poi fanno la “conta”. Le proposte del giorno non sono molte ma valide, come lo stinchetto d’agnello in confit. Noi scegliamo come antipasto un tris di capesante: gratinata, con radicchio e la terza con carciofi. Come primo i bigoli in salsa d’acciughe del Cantabrico, rallegriamo il tutto con un calice, pardon, un’ombra dei Colli Euganei Vigna Ròda. È gaia colei che sorridente ci offre pane e taralli fatti da loro. Ma il pane rivela il lievito di birra ed è molto salato, i taralli sono furbi(!) poiché “conta” il fatto che t’invitano a bere. Assolutamente perfette le pietanze, chi è in cucina “conta” ,anche il vino della casa, tant’è che lo ricordo per un gradevole sentore di frutta. Per scelta qui non “conta” cambiare le posate ad ogni portata. Beh! La prossima volta che andrò ad Abano terme, oltre a costume e cuffia devo ricordarmi di portare anche le posate… Ma và!

Voto:

Rosella Fogli

Sei qui: Home Le vostre recensioni L’ombra che conta - Abamo Terme